app-economy

I numeri dell’App Economy

L’app economy in Italia continua a far registrare tassi positivi, contribuendo ormai all’1,65% del PIL, ovvero 25,7 miliardi di euro di fatturato annuo.

Secondo gli ultimi dati, in Italia ci sono circa 40 milioni di Smartphone e 10 milioni di Tablet, 18 milioni di utenti unici si connettono ogni giorno a Internet dai propri Smartphone e Tablet, mentre poco meno di 13 milioni si collegano da PC. L’evoluzione delle abitudini dei consumatori, sempre più mobile-addicted e il conseguente utilizzo di applicazioni su dispositivi mobili, in crescita a livello mondiale (secondo Flurry, società specializzata in app per analytics) del 115% annuo, con punte del 203% nel segmento Messaging & Social e del 149% per Utilities & Productivity, sono alla base dello sviluppo esponenziale della cosiddetta App economy. Un settore questo, fino a qualche anno fa inesistente, ma che oggi, secondo uno studio del Progressive Policy Institute, conta oltre 1,6 milioni di occupati in Europa. Dall’indagine emerge che i posti di lavoro già attivi,  legati alla progettazione e allo sviluppo di app per smartphone e tablet , sono – solo in Italia – oltre 97 mila. A guidare la classifica europea sono la Gran Bretagna con 321 mila posti di lavoro e la Germania con quasi 268 mila, seguono la Francia (228 mila) e i Paesi Bassi (125 mila). Poi, appunto, l’Italia e gli altri.

Secondo LinkedIn, in base a un’indagine compiuta su 260 milioni di curricula e mestieri che fino a cinque anni fa neppure esistevano, i programmatori iOS e Android sono al primo e al secondo posto tra le figure professionali più ricercate e meglio retribuite del mercato ICT.

Sviluppatori di app

Su App Store sono scaricabili oltre 1,5 milioni di app, di cui più di un milione destinate ad iPhone. Gli sviluppatori registrati, cioè accreditati dal colosso californiano, sono in Italia 264 mila, mentre in Gran Bretagna sono 646 mila, in Germania 472 mila e in Francia 332 mila. All’ultima conferenza per gli sviluppatori,  l’amministratore delegato di Google, Sundar Pichai, ha fornito una serie di numeri impressionanti: solo lo scorso anno sono stati lanciati 600 modelli di smartphone basati su Android. Mentre la piattaforma Play Store, il negozio digitale di riferimento, ha rilasciato agli utenti di tutto il mondo ben 65 miliardi di applicazioni.

Nel 2015 a livello globale sono state installate 156 miliardi di applicazioni: la mobile app ha generato un fatturato diretto di quasi 35 miliardi di dollari, destinato a crescere, secondo le stime più accreditate, fino a 57 miliardi entro il 2020.

Delle startup innovative avviate in Italia nel 2014, il 46% ha per oggetto progetti tecnologici, con prevalenza dell’ambito ITC e il 4% delle aziende censite ha come core business lo sviluppo di un’App.

Bot e chatbot

La tendenza che sembra delinearsi, sostenuta dalla rapida evoluzione tecnologica, soprattutto in ambito software, è rappresentata dalla creazione di nuove generazioni di bot che potrebbero costituire la naturale evoluzione delle App perché, portando in dote la capacità autonoma di attivarsi, fare delle scelte e prendere delle decisioni, potrebbero affiancarci in ogni momento e luogo della vita quotidiana assimilando comportamenti e modi di vivere, fornendo servizi e informazioni a getto continuo.

Gli ultimi annunci di Microsoft alla Build 2016 hanno aumentato l’interesse verso questa nuova forma di software legata all’Intelligenza Artificiale. Alla F8 Developer Conference, Mark Zuckerberg ha lanciato l’arrivo dei bot su Messenger sostenendo che “nessuno vuole istallare una nuova app per ogni servizio”. L’idea è che marchi di vario tipo, da quelli attivi nell’ecommerce ai giornali, lascino da parte le proprie app e creino bot all’interno delle messaging app, rendendo diretto e personale il loro rapporto con l’utente.

L’evoluzione in corso dei bot è un fenomeno che potrebbe cambiare l’attuale mercato delle applicazioni, offrendo nuove e insolite opportunità di business.

I numeri dell’App Economy ultima modifica: 2017-04-04T10:32:34+00:00 da AppShow - Euopean App Economy Congress

No Comments

Post a Comment